Croissant duri: Il problema? Pioggia e freddo. Stop fino a Gennaio per “ritrovare la morbidezza”

2019-12-02T12:25:03+01:00

Stop preventivo del Croissant, ritroviamo la morbidezza. 

 

Non è certo facile ammettere che uno dei prodotti del proprio marchio è cambiato, figuriamoci ammettere che il Croissant è cambiato!

Il Croissant, o “cornetto” come molti lo chiamano, ha appena compiuto un anno e purtroppo non festeggia come si deve.
Sì perchè la merendina più amata dai clienti Aglutèn sembra essersi presa un bel raffreddore.

Grazie alle preziose, anzi preziosissime indicazioni, chiamate e reclami dei nostri clienti abbiamo confermato quello che avevamo sospettato: il Croissant è diventato più “duro”.
Nell’ultimo mese era stato notato infatti un cambiamento sulla reattività dell’impasto che tuttavia non aveva mai causato nessuna problematica subito dopo la cottura del prodotto.

Sembra infatti che il prodotto tenda ad indurirsi entro 7 giorni dalla cottura, quando solitamente si trova già in viaggio o nei punti vendita.

Per questo motivo ci sono volute 2 settimane per accorgersi di questo spiacevole inconveniente, al quale immediatamente sono state date tutte le attenzioni dal reparto Ricerca e Sviluppo e Qualità.

Dopo numerose analisi e test sembra che la causa di questo problema possa essere proprio l’umidità ed il freddo che ormai da più di un mese sta attanagliando l’Italia, nel nostro caso specifico: la Toscana.
Nonostante siano state prese tutte le precauzioni nei luoghi di produzione, sembra che l’impasto (ed il lievito) reagisca male alle condizioni fisiche nel quale si ritrova.

E’ molto probabile che questo cambiamento nella tenacità del prodotto avvenga durante il periodo di trasporto, durante il quale, come prevedibile, non è possibile monitorare e controllare temperatura e umidità.

Per ovviare a questo problema i nostri reparti Qualità e Ricerca e Sviluppo hanno richiesto di fare ulteriori analisi e prove.

Ecco quindi che avvisiamo tutti i nostri mangioni di Croissant che dovranno pazientare fino a fine 2019, ma non preoccupatevi…

tornerà più buono che mai!